Salta al contenuto
Questo sito potrebbe utilizzare anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Maggiori dettagli". Chiudendo questo banner e proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori dettagli

 

Stroke Unit (Unità Ictus)

Ospedale di Bassano

Cosa facciamo

L’Unità Ictus è un'Unità Operativa Semplice dotata di posti letto, dedicata in modo esclusivo alla cura dell’ictus cerebrale in fase acuta. L’ictus (che rappresenta la seconda causa di morte e la prima causa d'invalidità nel mondo) può essere determinato dalla chiusura di un’arteria (ictus ischemico) o dalla rottura di un vaso sanguigno (ictus emorragico).

In entrambi i casi il trattamento semi-intensivo effettuato nell’Unità Ictus garantisce di ridurre in modo importante il rischio di conseguenze permanenti. Nel caso specifico dell’ictus ischemico il trattamento farmacologico effettuato entro le prime 4 ore e ½ può consentire anche un completo recupero delle funzioni neurologiche.

Nelle prime 48 ore di ricovero il paziente è sottoposto al monitoraggio continuativo dell’elettrocardiogramma, della pressione arteriosa e della funzione respiratoria, mediante  monitor che trasmettono in tempo reale i dati del paziente alla stazione elettronica di controllo, localizzata nella postazione infermieristica dell’Unità Ictus, consentendo al medico e agli infermieri di intervenire prontamente in caso di anomalie dei parametri vitali rilevati.

Il Reparto di Neurologia è dotato di una palestra, dedicata in modo esclusivo ai malati neurologici, in cui il paziente con ictus, non appena le sue condizioni lo consentono, prosegue il trattamento riabilitativo (che inizia già a letto entro i primi giorni di degenza), grazie alla collaborazione con il personale della Medicina Fisica e Riabilitativa.

 

 

Dove siamo

Ospedale di Bassano
Stroke Unit: piano 6, all'interno dell'UOC di Neurologia, di cui è parte integrante

Come contattarci

In presenza di indizi di ictus ci si deve rivolgere al 118 per l’immediato trasporto all’Ospedale.

NOTE SULLA PRIVACY

È fatto esplicito divieto a pazienti e familiari di fotografare o riprendere in video persone/ambienti all’interno della struttura senza aver chiesto e ottenuto preventiva autorizzazione dalla Direzione Medica e liberatoria dai soggetti interessati.

A tutela della privacy dei pazienti e dei loro familiari non verrà fornita alcuna informazione personale per via telefonica.

Orario di Visita ai Degenti

Nei giorni feriali     dalle 14.15 alle 15.00 (giovedì anche 10.45 – 11.30) -  dalle 19.45 alle 20.30
Nei giorni festivi    dalle 10.45 alle 11.30 -  dalle 14.45 alle 15.00 - dalle 19.45 alle 20.30
N.B. Per evitare spiacevoli rifiuti all’ingresso del reparto è opportuno rispettare scrupolosamente gli orari di visita.

 

Devo essere ricoverato

L’Unità Ictus è destinata al trattamento dell’ictus cerebrale in fase acuta; per questo l’accesso avviene esclusivamente in regime di emergenza.

Dato che il trattamento dell’ictus cerebrale è tanto più efficace quanto più precocemente viene attuato, è indispensabile che il paziente colto dai primi sintomi giunga all’Unità Ictus nel più breve tempo possibile.

Pertanto se una persona, in modo improvviso, manifesta: difficoltà nel parlare, perdita della forza o della sensibilità ad una metà del corpo, un grave disturbo dell’equilibrio, perdita della vista in una parte del campo visivo, è necessario comporre immediatamente il numero telefonico 118, perché il paziente acceda subito al Pronto Soccorso, per gli accertamenti (TAC cerebrale) che consentono una rapida diagnosi. Se si tratta di ictus il paziente verrà ricoverato nell’Unità Ictus per ricevere le cure necessarie.

Cosa posso fare a casa

Se il paziente, malgrado le cure mediche ricevute, avrà riportato degli esiti (per esempio una paralisi di parte del corpo o un disturbo della parola), al termine del ricovero è prevista la prosecuzione del trattamento neuroriabilitativo (che di norma viene già iniziato durante il ricovero) in un reparto a ciò preposto. Nel caso il paziente guarisca in modo completo o riporti solo conseguenze non gravi, è prevista la dimissione a domicilio e la prosecuzione del trattamento riabilitativo in regime ambulatoriale.

staff

Direttore
dr. Alessandro Burlina

Responsabile
dr. Emanuele Turinese

Documenti