Questo sito potrebbe utilizzare anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Maggiori dettagli". Chiudendo questo banner e proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori dettagli

protesi e ausili - Distretto 2

Responsabile: Dott. Paolo Giorgessi

 

Dove siamo

Centro Sanitario Polifunzionale via Boldrini 1 a Thiene (Piano Terra, vicino alle casse)

 

Cosa facciamo

Modalità di erogazione

Quando accedere

Da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e lunedì e mercoledì dalle ore 14.00 alle ore 16.00

 

Per accedere al servizio della ditta sca hygiene products, fornitrice degli ausili per incontinenza (pannoloni, traverse...), il personale infermieristico sara' presente tutti i giovedì presso l'ambulatorio n 16 (1° piano sopra la portineria) del Centro Sanitario Polifunzionale di Thiene (ex Ospedale Boldrini) con le seguenti modalità:

 

 Dalle 9:00  alle 11:00  

 SOLO comunicazioni telefoniche al numero 0445 389234    

 Dalle 11:00 alle 13:00 

 SOLO variazioni di forniture già in essere (variazione di tipologia, quantità …) 

 Dalle 13:30 alle 15:30

 SOLO  attivazione di nuove forniture su appuntamento ( per fissare l’appuntamento contattare l’Ufficio Protesi e Ausili o la Centrale Operativa dell’ Assistenza Domiciliare integrata 800 239797)

 

 

La ripartizione in fasce orarie dedicate alle varie attività è intesa ad agevolare e velocizzare l'accesso al servizio.

Resta attivo il numero verde 800 211468 al quale rivolgersi per informazioni relative alle prossime consegne o per comunicare variazioni di indirizzo o di numero telefonico.

 

Come contattarci

tel. 0445 389226 -  389461 - 389354 - 389348

magazzino protesi tel. 0445 388435

 

 

per informazioni sull'Assistenza Protesica nel Distretto 1 - Bassano, Clicca Qui



Documentazione
Quali protesi e ausili forniamo

Protesi ed Ausili su misura (Elenco n. 1 Nomenclatore Tariffario)
-    Busti e tutori
-    Ausili addominali
-    Scarpe e plantari ortopedici

-    Protesi arto superiore e inferiore
-    Protesi oculari, lenti oftalmiche e a contatto
-    Protesi acustiche
-    Protesi mammarie
-    Carrozzine pieghevoli
-    Stabilizzatori, seggioloni polifunzionali, sistemi di postura modulari e su misura.

Protesi ed Ausili di serie (Elenco n. 2 Nomenclatore Tariffario) 
-    Sedie con dispositivo W.C.
-    Deambulatori
-    Sollevatori mobili
-    Cuscini e materassi antidecubito
-    Letti ortopedici

Ausili Tecnologici (Elenchi n. 2 e 3 Nomenclatore Tariffario)
-    Video ingranditori
-    Comunicatori alfabetici
-    Comunicatori simbolici
-    Montascale
-    Ventilatori polmonari

Ausili per stomia e incontinenza (Elenco n. 2 Nomenclatore Tariffario)
-    Ausili per assorbenza (pannoloni, telini)
-    Cateteri vescicali
-    Ausili per stomie

 
chi ne ha diritto

Hanno diritto all’erogazione dei dispositivi contenuti nel nomenclatore gli assistiti di seguito indicati, in relazione alle loro menomazioni e disabilità invalidanti:

  • Gli Invalidi Civili, di Guerra e per Servizio, i ciechi e i sordi.
  • I minori di anni 18 che necessitano di un intervento di prevenzione, cura e riabilitazione di una invalidità permanente.
  • Gli istanti in attesa di accertamento che hanno presentato domanda finalizzata all’ottenimento dell’indennità di accompagnamento.
  • I soggetti laringectomizzati e tracheotomizzati, colo –ileostomizzati e urostomizzati, i portatori di catetere a permanenza, gli affetti di incontinenza stabilizzata nonché gli affetti da patologia grave che obbliga all’allettamento. (La fornitura dei dispositivi necessari per queste patologie viene garantita per un massimo di un anno anche in assenza del requisito dell’invalidità civile previa, comunque, la presentazione di certificazione medica specialistica). 
  • Gli amputati di arto, le donne che hanno subito intervento di mastectomia ed i soggetti che hanno subito intervento demolitore dell’occhio. (Per la fornitura di ausili per queste patologie non è previsto il requisito dell’invalidità ma è sufficiente la presentazione di certificazione medica specialistica).
come si ottengono

La normativa prevede che la richiesta di Protesi ed Ausili sia redatta da un medico specialista del SSN (medici specialisti ospedalieri o del territorio) o convenzionato, competente per patologia.

La prescrizione deve contenere un dettagliato programma terapeutico ed alla stessa deve essere allegata, in busta chiusa, la diagnosi.

Alle prescrizioni di ausili su misura (elenco n. 1 Nomenclatore Tariffario) va allegato un preventivo di spesa emesso da ditta convenzionata. La scelta di quest’ultima è prerogativa dell’utente.

Per le restanti tipologie di ausili (elenchi 2 e 3 Nomenclatore Tariffario) la prescrizione deve pervenire presso l’Ufficio Protesi ed Ausili.

Particolari modalità di fornitura
  • I soggetti che abbisognano della fornitura di pannoloni e teli salvamaterasso devono presentare richiesta del medico di base presso il Distretto Sanitario di appartenenza. Il personale infermieristico provvederà a fissare l’appuntamento per la scelta del prodotto con l’incaricato della ditta fornitrice.
  • I soggetti che abbisognano della fornitura di cateteri vescicali, sacche di raccolta urina e ausili per stomie devono presentare all’Ufficio una iniziale prescrizione medica specialistica che individua tipologia e quantità dei prodotti. La consegna sarà diretta e ripetuta, senza ulteriori richieste mediche, con cadenza trimestrale.
Termini di rinnovo delle protesi ed ausili

Per ogni tipologia di protesi ed ausilio la normativa prevede dei tempi minimi di rinnovo dell’erogazione degli stessi.

Collaudi

Il collaudo accerta la congruenza clinica e la rispondenza ai termini dell’autorizzazione di un dispositivo.
ATTENZIONE
L’assistito è tenuto a chiedere allo specialista prescrittore il collaudo del dispositivo fornito, entro 20 gg dalla data della consegna. Qualora l’assistito non provveda a tale compito può incorrere nelle sanzione fissate dalla Regione.

Riutilizzo dei presidi

I presidi in precedenza forniti e non più utilizzati (ad esempio: carrozzine, letti, materassi, ecc.), devono essere restituiti presso il magazzino dell’Ufficio Protesi ed Ausili, nel più breve tempo possibile, dopo accurata pulizia.