Questo sito potrebbe utilizzare anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Maggiori dettagli". Chiudendo questo banner e proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori dettagli

Il Sistema di Gestione della Sicurezza

Le linee di indirizzo regionali

Nel 2007 la Regione Veneto ha definito delle Linee di indirizzo regionali per la valutazione dell'organizzazione della sicurezza ed ha fornito agli SPISAL Indicazioni operative per valutare e promuovere l'organizzazione della sicurezza nelle aziende.

Questi due documenti sono stati da noi aggiornati nel 2012, con i requisiti di qualità relativi ai processi Appalti e Sorveglianza sanitaria.

 

Le procedure dello SPISAL dell'ULSS 7

Nel luglio del 2014 sono state adottate dallo SPISAL delle Procedure per la conduzione degli interventi per la verifica dell'organizzazione e gestione della sicurezza che contiene una Lista di controllo per la valutazione dell'organizzazione della sicurezza ed Esempi di Procedure e di Modulistica.

 

 

Le indicazioni per le aziende 

Per ridurre i rischi individuati dalla Valutazione dei Rischi e per migliorare continuamente l’ambiente di lavoro, l’Azienda deve organizzarsi adeguatamente per gestire la sicurezza: cosa significa in concreto?
Significa che il Datore di Lavoro pianifica gli interventi, incarica chi li deve attuare, e verifica periodicamente che siano stati attuati.
Il Datore di Lavoro può ricavare a tale scopo utili indicazioni nella Procedura adottata dallo Spisal, nella quale sono presenti una Lista di controlloEsempi di procedureEsempi di modulistica.

 

Nota. Un’Azienda organizzata sulla base di una idonea Valutazione dei Rischi, prefigura il Modello di Organizzazione e Gestione della Sicurezza (MOGS ex art. 30 DLgs 81/08) idoneo ad avere efficacia esimente della responsabilità amministrativa dell’ente (DLgs 231/01) in caso di infortuni sul lavoro mortali, gravi o gravissimi.

Documenti