Questo sito potrebbe utilizzare anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Maggiori dettagli". Chiudendo questo banner e proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori dettagli

Screening per la Sindrome di Down

Il test combinato è un test di screening che associa all'esame ecografico della translucenza nucale, un'analisi del sangue materno.
Scopo dell'esame è valutare il rischio di anomalie fetali su base cromosomica (in particolare la Sindrome di Down). Il test fornisce quindi una stima del rischio di avere un bambino affetto da Sindrome di Down al termine della gravidanza.
Il test è attendibile al 90% circa. Un risultato patologico richiede conferma con tecniche invasive (villocentesi o amniocentesi); un risultato normale non esclude la nascita di un bambino con sindrome di Down.
Va fatto fra la 11a e la 13a settimana di gestazione.

 

Come accedere

E' necessario prenotare una specifica ecografia ostetrica con misurazione della NT (translucenza nucale). La prenotazione può essere fatta direttamente dal ginecologo durante la prima visita in gravidanza oppure mediante prenotazione al C.U.P., con specifica impegnativa del medico di famiglia o dallo specialista.
Il test è eseguito settimanalmente,  durante una seduta ecografica dedicata; dopo l'ecografia, si procede al prelievo di sangue. 


ATTENZIONE

L’ecografia è esente dal pagamento del ticket solamente se non si sono già eseguite precedenti ecografie, poiché sarà considerata l’ecografia prevista gratuitamente nel primo trimestre di gravidanza.
Gli esami di laboratorio costano 67,85 euro (+ costo relativo all'esame ecografico, se non esentabile). 

Il referto è consegnato dall’Ufficio Referti dell'ospedale Unico di Santorso ed è pronto circa una settimana dopo l’esecuzione del prelievo. In caso di risultato patologico o dubbio la gestante sarà contattata telefonicamente ed il referto sarà consegnato direttamente dallo specialista.