Questo sito potrebbe utilizzare anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Maggiori dettagli". Chiudendo questo banner e proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori dettagli

Per chi è necessaria la vaccinazione

La vaccinazione antinfluenzale come previsto dalla Circolare Ministeriale “Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2019-2020” del 17/07/2019 verrà offerta gratuitamente alle seguenti categorie di persone:

  • Soggetti di età pari o superiore a 65 anni;
  • Bambini di età superiore a 6 mesi e adulti affetti da:
  1. patologie croniche a carico dell'apparato respiratorio (inclusa l'asma persistente, la displasia broncopolmonare e la fibrosi cistica);
  2. malattie dell'apparato cardio-circolatorio, comprese le cardiopatie congenite e acquisite;
  3. diabete mellito e altre malattie metaboliche (inclusi gli obesi con BMI > 30 e gravi patologie concomitanti);
  4. malattie renali con insufficienza renale
  5. persone che soffrono o hanno sofferto di processi oncologici
  6. malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie;
  7. malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o HIV;
  8. malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale;
  9. epatopatie croniche;
  10. patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici.
  • Bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetil-salicilico, a rischio di Sindrome di Reye in caso di infezione influenzale;
  • Donne che saranno nel secondo e terzo trimestre di gravidanza durante la stagione epidemica;
  • Individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti;
  • Medici e personale sanitario di assistenza;
  •  Conviventi e personale addetto all'assistenza di soggetti a rischio;
  • Soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo:
  • Personale degli asili nido, personale scuole d'infanzia e dell'obbligo;
  • Dipendenti pubblica amministrazione;
  • Forze di polizia incluso polizia municipale;
  • Forze armate;
  • Vigili del fuoco e personale della protezione civile;
  • Personale del servizio di trasporto pubblici e degli uffici postali.
  • Volontari servizi sanitari di emergenza;
  • Personale di assistenza case di riposo.
  • Personale che per motivi occupazionali è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani:
  1. Allevatori;
  2. Addetti all'attività di allevamento;
  3. Addetti al trasporto di animali vivi;
  4. Macellatori e vaccinatori;
  5. Veterinari pubblici e libero-professionisti.
Documenti