Questo sito potrebbe utilizzare anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Maggiori dettagli". Chiudendo questo banner e proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori dettagli
Indietro

ELETTROENCEFALOGRAMMA CON SONNO

L'elettroencefalogramma (EEG) è un esame non invasivo che permette di registrare l'attività elettrica del cervello. Viene utilizzato in tutti i casi di sospetta sofferenza encefalica dovuta alle più svariate cause (neurologiche, metaboliche, vascolari ecc.).

In relazione alle modalità di registrazione, si distinguono diversi tipi di EEG: basale, con privazione di sonno, con sonno, video EEG, poligrafia.

Durante la registrazione del tracciato basale, che dura circa 20 minuti, il tecnico chiede al paziente di eseguire alcuni ordini, ad esempio aprire o chiudere gli occhi, respirare profondamente per alcuni minuti (iperpnea: HP, non indicata per alcune categorie di pazienti) o guardare una lampada che emette flash (stimolazione luminosa intermittente: SLI). Queste manovre di attivazione servono per verificare la corretta reattività delle strutture encefaliche. L'EEG basale non richiede nessuna preparazione particolare per il paziente, se non quella di presentarsi all'esame a stomaco pieno (per evitare fenomeni di ipoglicemia) e con i capelli puliti.

L'EEG nel sonno è un normale esame EEG eseguito durante il sonno del paziente. Durante la registrazione verrà favorito l'addormentamento coricando il paziente con luce soffusa, per effettuare la registrazione è necessario preparare il paziente attraverso una privazione di sonno. Ciò significa arrivare al laboratorio EEG con il paziente stanco ma non ancora addormentato. Per ottenere questo basta seguire alcuni piccoli accorgimenti in base all'età, alle abitudini del paziente come, per esempio, svegliarlo alcune ore prima dell'esame, metterlo a letto più tardi del solito.Nel caso di infanti è utile portare con sé tutto ciò che può favorire l'addormentamento (ciuccio, biberon, orsacchiotto),sempre previo accordo con il personale tecnico.

Strutture per la prenotazione
Strutture per l'erogazione

Ospedale Alto Vicentino SANTORSO, via Garziere 42