Salta al contenuto
Questo sito potrebbe utilizzare anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Maggiori dettagli". Chiudendo questo banner e proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori dettagli

 

Cure palliative

Distretto 2 Alto Vicentino

 

Cosa facciamo

L'Unità Operativa Complessa Cure Palliative lavora per migliorare la qualità di vita delle persone ammalate e che hanno finito le cure specialistiche e sono in fase avanzata e/o terminale della malattia.

L'obiettivo è quello di garantire un programma di cura ed assistenza adeguato ai bisogni clinico assistenziali, con attenzione al cambiamento ed alla evoluzione della malattia, alla presenza o meno di una rete famigliare e sociale attorno alla persona.
L’attuazione dei programmi di cure palliative è possibile grazie alla stretta collaborazione con l'Unità Operativa Cure Primarie, con i Medici di Medicina Generale e di Continuità Assistenziale con le altre Unità Operative del Distretto e dell'Ospedale.

 

 


Percorso Integrato di Cura

I malati con bisogni di cure palliative vengono identificati dal Medico di Medicina Generale oppure dallo Specialista Ospedaliero.

I malati possono avere bisogno di cure palliative specialistiche oppure di cure palliative di base.

Per cure palliative di base si intendono interventi coordinati dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di libera scelta che garantiscono un approccio palliativo attraverso l'ottimale controllo di sintomi ed una adeguata comunicazione con il malato e la famiglia.

Per cure palliative specialistiche si intendono interventi da parte di equipe multiprofessionali e multidisciplinari dedicate, rivolti a malati con bisogni complessi per i quali gli interventi di base sono inadeguati; richiedono un elevato livello di competenza e modalità di lavoro interdisciplinare.

In relazione al livello di complessità, legato anche all'instabilità clinica e ai sintomi di difficile controllo, sono garantiti la continuità assistenziale ed interventi programmati definiti dal progetto di assistenza individuale.

Le cure domiciliari palliative richiedono la valutazione multidisciplinare, la presa in carico del paziente e dei familiari, la definizione di un "Progetto di assistenza individuale" (PAI) e sono integrate da interventi sociali in relazione agli esiti della valutazione multidimensionale.

Per i malati con bisogni di cure palliative che non sono più gestibili in cure domiciliari e non sono candidati a percorsi assistenziali nelle strutture residenziali, la sede di assistenza è in Hospice.

 

Come fare per attivare il percorso

I Medici di Medicina generale o Pediatri di libera scelta , gli specialisti ospedalieri e i medici dei centri servizi ,inviano scheda specifica all’UOC Cure palliative direttamente e/o tramite la C.O.T. Le schede di segnalazione vengono valutate in modalità multidisciplinare per l’avvio di attivazione di programmi di cure e servizi in base ai bisogni e con integrazione di UO Cure Primarie , ADI , Medici di Medicina generale, Medici Ospedalieri e/o vari professionisti coinvolti nella definizione e/o revisione del progetto di assistenza e cura.
Il paziente e la famiglia sono parte attiva integrante (come pure eventuali volontari) e fondamentali nel PAI.

 

 

Dove siamo

Distretto 2
 

Thiene: Centro Sanitario Polifunzionale, Via Boldrini n. 1

 

Come contattarci

numero verde Centrale Operativa Territoriale (COT)

800894455

Mail COT:   cotthiene@aulss7.veneto.it

cot@aulss7.veneto.it

Mail UOCCP: uoccp@aulss7.veneto.it

Direttore

dr.ssa Ludmilla Zuccarino

 

Medici
dr.ssa Amalia Simari                       

dr.ssa Mavì Zanata
dr. Germano Zaro

Psicologa
dr.ssa Elena Pasquin

Coordinatore infermieristico

Laura Pauletto
 

Infermiere care giver
Roberta Cerbaro
Alba Zordan

Documenti
Collegamenti