Questo sito potrebbe utilizzare anche cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca su "Maggiori dettagli". Chiudendo questo banner e proseguendo nella navigazione, acconsenti all'uso dei cookie.
Maggiori dettagli

Cardiotocografia (CTG) e gestione della gravidanza a termine

Le gravidanze a termine (dalla quarantesima settimana in poi) sono gestite dal Servizio Cardiotocografico.

Il Servizio Cardiotocografico è assicurato tutti i giorni, in apposito locale adiacente al Pronto Soccorso Ostetrico.

La cardiotocografia (tracciati) è uno strumento molto diffuso in ostetricia per la valutazione del benessere del feto in ambito perinatale e della presenza, frequenza ed entità delle contrazioni dell'utero della madre durante il travaglio di parto.

Per prenotare una cardiotocografia telefonare, dalle ore 10 alle 18, al numero 0445 571776, muniti di impegnativa per ciclo di cardiotocografie, con relativa esenzione.

I tracciati cardiotocografici successivi al primo, saranno programmati direttamente dal servizio, in orari concordati con la gestante.

Nelle gravidanze fisiologiche le cardiotocogrfafie sono previste dalla 40a settimana in poi. Sono prescritte prima del termine, solo dallo specialista ginecologo, in caso di gravidanza a rischio (con codice di esenzione 450).

Il medico che referta il tracciato può proporre ulteriori accertamenti (esami di laboratorio, ecografia per controllo del liquido amniotico e della presentazione del feto) o decidere il ricovero per l’induzione del travaglio di parto.

Normalmente si ricovera per induzione del travaglio, se non ancora spontaneamente insorto, alla quarantunesima settimana e cinque giorni di gestazione.